Trasparenza Erogazioni

Assolviamo l’obbligo di pubblicazione.

L’articolo 35 del cosiddetto “Decreto Crescita” (convertito in Legge n. 58 del 2019) ha apportato alcune modifiche agli obblighi di trasparenza delle erogazioni pubbliche introdotti dalla legge n. 4 agosto 2017 n. 124 (Legge annuale per il mercato e la concorrenza), art. 1 commi da 125 a 129. Nel dettaglio:

A partire dall’esercizio finanziario 2018, i soggetti indicati al comma 125 (quindi per quanto qui di rilievo le associazioni di promozione sociale e le organizzazioni di volontariato) sono tenuti a pubblicare nei propri siti internet o analoghi portali digitali, entro il 30 GIUGNO di ogni anno, le informazioni relative a sovvenzioni, sussidi, vantaggi, contributi o aiuti, in denaro o in natura, non aventi carattere generale e privi di natura corrispettiva, retributiva o risarcitoria (qualora superiori a 10.000 Euro), agli stessi erogati nell’esercizio finanziario precedente dalle PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e dai soggetti di cui all’articolo 2-bis del decreto legilativo 14 marzo 2013, n. 33. A differenza del passato, eventuali apporti economici di natura corrispettiva (commerciale) con gli enti pubblici non rientrano nel computo dei 10.000 Euro.

http://www.trentinosociale.it/index.php/Servizi-alle-organizzazioni/Guida-ai-servizi/Volontariato/Obblighi-di-pubblicazione-dei-contributi-pubblici-ricevuti-art.-1-comma-125-e-ss.-Legge-4-8-2017-n.-124
AnnoContributo
2018La sommatoria dei contributi pubblici non ha raggiunto i 10.000€
2019La sommatoria dei contributi pubblici non ha raggiunto i 10.000€
2020La sommatoria dei contributi pubblici non ha raggiunto i 10.000€
2021La sommatoria dei contributi pubblici non ha raggiunto i 10.000€